News

23/09/13
Senza Ape il contratto è nullo

La legge approvata dal Senato in materia di prestazione energetica nell'edilizia (conversione del dl n. 63/2013) è stata oggetto di studio da parte del Consiglio nazionale del notariato, che in una nota interpretativa del 7 agosto ha fornito un approfondito studio sulle novità introdotte.

 

Secondo la nuova disposizione (comma 3bis dell’art. 6 del dlgs. n. 192/2005), l’attestato di prestazione energetica (Ape) deve essere allegato non solo agli atti di compravendita, ma a tutti gli atti comportanti il trasferimento a titolo oneroso di edifici: vale a dire anche per tutti gli atti a titolo gratuito e per i contratti di nuova locazione, compresi leasing e affitto di azienda.

  

E’ inoltre compito del proprietario del bene – e non del notaio - verificare che il tecnico, futuro redattore dell’attestato, sia in possesso dei requisiti prescritti dalla vigente normativa.

 

Nullità assoluta del contratto è la sanzione prevista in caso di non allegazione dell’attestato.